Bollino blu auto: c’è ancora? Va fatto…?!?

Cos’è il bollino blu auto? La domanda sembra banale, ma molti automobilisti ancora non sanno dare una risposta certa. Semplice: per bollino blu s’intende quella certificazione che attesta che la nostra automobile ha superato il controllo periodico delle emissioni di gas inquinanti.

Perché va fatto?

Il perché vada fatto questo controllo è semplice: è obbligatorio!

Il bollino blu in base alla Legge sulle Semplificazioni non va esposto sul parabrezza come accade per il contrassegno assicurativo, ma dovremo comunque averlo tra i documenti della nostra auto, in modo da esser mostrato in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine.

Chi deve avere il bollino blu?

L’obbligo riguarda tutti i veicoli a motore: benzina, diesel, ibridi, a doppia alimentazione GPL o metano non fa differenza. Ci sono però delle eccezioni come ad esempio i veicoli d’epoca e registrati come auto storiche. Sono esenti dai controlli anche tutti i modelli elettrici.

Quando fare il bollino blu?

Per evitare confusione e non accusare dimenticanze, i controlli periodici sui gas di scarico vengono eseguiti in sede di revisione del veicolo. Il primo controllo avviene quindi a 4 anni dall’immatricolazione e successivamente ogni 2 anni.

Come avviene il controllo e quanto costa?

Sia la revisione auto che la verifica dei gas di scarico emessi possono essere effettuati presso una qualsiasi officina autorizzata, all’ACI o più semplicemente alla Motorizzazione Civile. Il controllo è molto semplice e consiste nella misurazione delle emissioni inquinanti prodotte dalla nostra auto. Ottenuti i dati necessari questi vengono confrontati con quelli consentiti da un’apposita direttiva europea. In caso di “promozione” verrà stampato il fatidico bollino blu ed il veicolo potrà tranquillamente circolare per i successivi 2 anni. In caso di valori fuori dal limite imposto dalla Legge si dovrà invece procedere ai lavori di manutenzione necessari e ripetere successivamente l’esame.

Il costo – sia della revisione che del controllo dei gas di scarico è globalmente di64,80 Euro se si effettua presso un’officina autorizzata; di 65,25 Euro all’ACI (più 25 Euro nel caso in cui non si sia Soci) – e di 45 Euro sbrigando le pratiche direttamente alla Motorizzazione Civile.

Cosa succede se non ho il bollino blu?

Chi non ce l’ha rischia grosso. Già, perché l’assenza di tale documentazione al seguito ci farà pagare la stessa multa che pagheremmo se non avessimo sottoposto la nostra auto alla revisione periodica. In pratica, la multa (salata!) va da 159 ai 639 Euro – cifre che possono addirittura raddoppiare nel caso in cui si dimostrasse di non aver sostenuto i controlli per più anni. Ma non solo. Oltre al danno economico della multa si aggiunge anche il ritiro del libretto di circolazione o peggio – il sequestro della vettura – nel caso in cui l’accertamento avvenga in autostrada.

  •  
    1
    Share
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Vedi tutti i commenti

Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *