Stemmi delle case automobilistiche: ecco il significato!

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblrmail

Conosciamo il significato degli stemmi auto? Agli esperti basta un’occhiata al look per riconoscere un modello, ma in fondo è proprio dai loghi che la maggior parte delle persone riesce a dare un nome ad un’automobile. Ma qual è la storia dei marchi auto? Che riveli le attività industriali originarie oppure il segno zodiacale del fondatore, ogni stemma racconta sempre qualcosa! Vediamo cosa…

Logo auto Abarth

Abarth

Ecco un caso legato all’astrologia: lo scorpione è il segno zodiacale del fondatore Karl Abarth. Con il giallo e il rosso dello sfondo ad omaggio alla città natale del padre: Merano in Trentino Alto Adige.

Logo auto Alfa Romeo

Alfa Romeo

Fondata nel 1910, l’Anonima Lombarda Fabbrica Automobili ha preso la denominazione che tutti conosciamo nel 1918 su proposta dell’ingegner Nicola Romeo – entrato in società tre anni prima. Il simbolo contiene il Biscione, simbolo della famiglia Visconti – e la croce rossa, emblema di Milano.

Logo auto Audi

Audi

Per la casa tedesca, il nome deriva dalla traduzione in latino del cognome del fondatore August Horch. Mentre il simbolo dei quattro anelli è introdotto nel 1932 e rappresenta la quattro aziende che hanno dato origine al gruppo: Auto Union, Audi, DKW e Horch.

Logo auto BMW

BMW

Anche per l’azienda di Monaco di Baviera abbiamo a che fare con un acronimo: Bayerische Motore Weke – ovvero – fabbrica bavarese di motori. Per lo stemma si evoca un’elica in rotazione – a ricordare come fino agli anni ’40 la BMW fosse impegnata nella fabbricazione di motori per aerei. I colori di sfondo – bianco e blu – sono invece quelli della regione bavarese.

Logo auto Citroen

Citroen

Anche la casa francese, fondata da Andrè Citroen nel 1919, omaggia le origini aziendali. Il double chevron non è altro che la riproduzione degli ingranaggi con dentatura a cuspide che rappresentavano le prime produzioni dell’industria parigina.

 Logo auto ferrari

Ferrari

Più che un nome, una “Leggenda” senza bisogno di presentazioni. Il simbolo del cavallino rampante è un omaggio a quello impresso sull’aereo di Francesco Baracca, eroe della Grande Guerra – mentre lo sfondo giallo è il colore della città di Enzo Ferrari, Modena.

Logo auto fiat

Fiat

Anche per la più grande casa automobilistica italiana il nome è un acronimo: Fabbrica Italiana Automobili Torino. Numerosi i simboli utilizzati nel corso degli anni con l’attuale a richiamare quello usato tra gli anni ’30 e ’60.

Logo auto lamborghini

Lamborghini

Ecco un altro marchio legato all’astrologia: Il suo fondatore, Ferruccio Lamborghini – era infatti del del Toro, nato il 28 aprile del 1916.

Logo auto mercedes

Mercedes

Per la casa di Stoccarda il nome deriva dalla figlia di Emil Jellinek, console austro-ungarico a Nizza e ricco uomo d’affari. Fu lui che nel 1900 commissionò alla Daimler 36 auto da competizione con l’obbligo di “battezzare” i propulsori con il nome della figlia: Mercedes. Il simbolo è una stella d’argento e significa l’unione tra terra, acqua e aria.

Logo auto peugeot

Peugeot

Prima di fabbricare automobili, dal 1890 – la famiglia Peugeot ha costruito svariati utensili meccanici, tra cui stecche per ombrelli, molle e lame per seghe. E’ proprio alle qualità di quest’ultime che si riferisce il simbolo dell’azienda: un leone.

Logo auto renault

Renault

Il logo dell’azienda francese, fondata da Louis Renault nel 1899 – è cambiato più volte nel corso degli anni. La forma romboidale risale al 1925 mentre quella attuale a losanga apparve per la prima volta nel 1972. Il simbolo attualmente utilizzato è del 2007.

Logo auto volkswagen

Volkswagen

Il nome di una delle più grandi aziende automotive è la traduzione dal tedesco di “auto del popolo”. Il logo non è cambiato molto dalle origini ad oggi – disegnato nel 1939 dall’ingegner Reimspiess. La versione più moderna – su sfondo blu – riprende semplicemente le iniziali delle parole Volks e Wagen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *